TELOMERI E TELOMERASI

New generation young, filosofia anti- aging, qual’è la nuova dimensione della bellezza?

Tutto parte da una parola molto importante: PREVENZIONE.

La parola deriva dal latino “praeventus” e significa anticipare o ostacolare un fatto o un qualcosa di negativo prima che si verifichi. 

Tutti sanno che per ottenere un aspetto giovanile, un incarnato radioso e luminoso,” zero difetti” e un corpo attivo e vitale  occorrono trattamenti cosmetici adeguati e costanti, e una dieta ad hoc. Ma quanti oggi sono disposti a investire tempo e denaro per migliorare il proprio benessere personale?

Le cause di invecchiamento e deperimento cellulare non sono da ricercare nell’età che avanza, ma nelle cellule che si danneggiano a causa dello stress!

L’età anagrafica, ricorda il dottor Damiano Galimberti, presidente dell’A.M.I.A. (Associazione Medici Italiani Anti-aging), non esprime necessariamente l’età biologica di una persona: ognuno ha una sua personale età biologica che indica lo stato di benessere dei tessuti, organi e apparati in rapporto all’età anagrafica.

Esiste una stretta correlazione tra il proprio patrimonio genetico, l’ambiente e lo stile di vita: un’alimentazione salutare, uno stile di vita rispettoso del proprio corpo e delle scelte consapevoli, sono sicuramente l’arma vincente per mantenersi più giovani e longevi nel tempo.

pexels-photo

PERCHE’ INVECCHIAMO?

Invecchiare e’ un processo inevitabile, malgrado tutte le scoperte scientifiche e i progressi della medicina, e ciò è da ricondurre ai TELOMERI.

Il telomero è quella porzione di filamento di DNA, posta all’estremità del cromosoma, con la funzione di proteggere e preservare l’integrità delle informazioni genetiche durante la duplicazione dei cromosomi. Nell’arco del tempo il telomero subisce un progressivo accorciamento e questo attiva la fase di senescenza cellulare.

La cellula, che si replica nell’arco della vita dalle 50 alle 70 volte, subisce col tempo dei veri e propri  danneggiamenti che la condannano a non replicarsi più.

Le cellule senescenti possono però emettere pericolosi radicali liberi e molecole infiammatorie che danneggiano le cellule limitrofe esasperando l’invecchiamento e deperimento biologico.

Cosa fare quindi per limitare tutto ciò?

La risposta si chiama TELOMERASI!

images (1)Courtesy Google Image

Ho scoperto la telomerasi casualmente durante una riunione milanese di JEUNESSE, dove venni invitata come ospite.  Catturò subito il mio interesse e ne volli sapere di più. Fu così che appresi che la biologa australiana, Elizabeth Helen Blackburn, premio nobel per la medicina nel 2009, era stata la prima a capire che il lento e progressivo accorciamento dei telomeri poteva essere contrastato da un potente enzima chiamato TELOMERASE, capace di riparare e rigenerare i ” telomeri danneggiati”, permettendo alla cellula di vivere più lungo, riprodursi e funzionare al massimo del potenziale.

Nelle cellule staminali embrionali infatti la telomerasi è attiva e lavora al massimo per consentire lo sviluppo del feto, ma dopo la nascita  la telomerasi si assopisce condannandoci al progressivo invecchiamo!  

Già nel 2001, un importante laboratorio di ricerca statunitense, la Geron Corporation, si imbatté casualmente in un antico rimedio cinese e scoprì che “madre natura ” aveva dotato la pianta denominata Astragalo di un potente attivatore, capace di risvegliare la telomerasi, a cui fu dato il nome in codice TA-65.  La Geron studiò per anni questo attivatore e concesse la licenza alla TA Scienze ®.

In caso di patologie specifiche, è sempre consigliabile consultarsi con il proprio medico o specialista di fiducia.

4731db636bf14ce6e434690ab0546ce5                                                   Courtesy of jeunesse

Oggi l’azienda Jeunesse Global, leader nel mercato cosmetico multi – level, ha sfruttato le recenti innovazioni relative al mercato anti- aging  creando FINITI, un integratore ricco di estratti di alghe e vitamine, pensato a supporto del benessere dell’organismo. La sua formula all’avanguardia, studiata  dal Dott. Vincent Giampapa,  chirurgo plastico, nominato al premio nobel nel 2014, per la sua ricerca sulle cellule staminali, contiene TA-65 MDTM Coenzima Q10, estratto di Alga Laminaria con apporto di fucoidani, estratto di Portulaca, estratto di  radice di Astragalo, complesso misto di tocotrienoli e tocoferolo, Vitamine C, E, B6.

Courtesy Jeunesse Global

Forse c’è ancora molto da scoprire sui segreti della vita ………. ma da oggi abbiamo un “arma in più “per contrastare il precoce invecchiamento cutaneo.

La finalità di questo articolo non è la sola divulgazione scientifica, che comunque potrà essere approfondita seguendo i luminari del settore anti-aging nel corso delle loro conferenze,  ma contribuire a diffondere alle persone interessate una filosofia anti-età basata su scelte consapevoli e uno stile di vita più rispettoso del corpo e della mente.

Se sei interessata a proseguire questo percorso insieme a me, ti aspetto sulla mia app:

MONICA GUIDI

A presto

Leave A Comment

Facebook FanPage