Quanti colori ha la pelle?

Nato da un’idea di Angélica Dass, con lo scopo di “catalogare”, in un certo senso, tutte le possibili sfumature esistenti della pelle, come riconoscere il proprio colore?

Una delle sfide più ardue per un make up artist è la scelta del fondotinta. Ogni giorno migliaia di donne e professionisti del settore si trovano di fronte al dilemma quale fondotinta usare, e sicuramente se hai aperto questo post è perché desideri saperne di più.

Se hai letto il mio Ebook ” Scopri la bellezza che è in te” sai già come trattare la pelle dal punto di vista “curativo”, ( idratazione, opacità, antietà), ma in caso di utilizzo di fondotinta è necessaria un’ulteriore precisazione, ovvero l’introduzione del concetto di sottotono.

COSA E’ IL SOTTOTONO?

Il sottotono è il riflesso che la pelle emana alla luce naturale.

Ogni pelle ha una sua tonalità di base che gioca un ruolo fondamentale nella scelta cromatica del make-up, dell’abbigliamento o degli accessori. Il sottotono condiziona la scelta del look finale quanto del colore e, se si dovesse sbagliare a identificarlo non c’è scampo…. il risultato finale sarà un aspetto spento, ingrigito, stanco e imperfetto.

A conferma di ciò è stato realizzato  un inventario cromatico denominato Progetto Humana, che associa a ogni persona un determinato colore PANTONE®,(Pantone Inc. è un azienda statunitense che si occupa della catalogazione dei colori e della produzione del sistema di identificazione di questi ultimi) in base al colore della pelle. Il risultato finale è stato un fotoprogetto di circa 1000 ritratti che contribuirà a migliorare la produzione di cosmetici.

humanae-project

Courtesy PANTONE® image

Ho deciso di parlarti di questo argomento, perché la scelta del fondotinta è una delle imprese più ardue che, in qualità di professionista, ho dovuto spesso affrontare. Ritengo infatti che per realizzare una base perfetta, il primo passo sia quello di riconoscere l’esatto colore.

tecniche-di-make-up

COME RICONOSCERE IL PROPRIO SOTTOTONO?

Per semplificare la ricerca e aiutarti nell’identificazione del sottotono bisogna innanzitutto scoprire a quale macro categoria appartiene la tua pelle. Avrai già sentito parlare di colori CALDI, FREDDI E NEUTRI, ma se non è così ecco a te un veloce promemoria. I colori caldi hanno una prevalenza di giallo all’interno e messi a contrasto con un altro colore ci danno la percezione di maggiore calore e solarità. I colori freddi hanno invece una prevalenza di blu e emanano una temperatura fredda e lunare. I colori neutri sono ben bilanciati, né troppo caldi né eccessivamente freddi e per questo trasmettono un senso  di equilibrio.

Anche per la pelle vale lo stesso concetto.

Se la pelle ha una un sottotono rosato anche il fondotinta sarà più freddo, lunare, con pigmenti rosati, porcellanati o biscotto.

Se la pelle ha un sottotono caldo il fondotinta sarà più ambrato, sabbia, dorato.

Se la pelle ha un sottotono neutro il fondotinta sarà più beige, neutro, o un mix tra un colore caldo e uno freddo.

Come fare quindi per riconoscerlo?

A mio avviso non basta un’occhiata sommaria ma vanno considerati anche altri piccoli particolari, come l’armonia dei colori, la luminosità della pelle e l’attenuarsi o accentuarsi di piccoli segni di stanchezza.

11794454_1471370556516171_7763050524172013821_o

Courtesy Giancarlo Campagnola Photographer e Denisa Ferancova

Andiamo quindi per gradi e scopriamo facilmente con questo TEST il tuo sottotono.

Prova a guardarti allo specchio con attenzione, struccata e possibilmente con i capelli raccolti.
La pelle come ti sembra?

A) Rosata/Olivastra/Grigia.
B) Ambrata/Dorata/ Gialla.
C) Non so.

Guarda adesso le vene all’interno del polso. Di che colore sono ?

A) Blu/ Viola.
B) Verdi.
C) Entrambe.

Adesso accosta al viso un capo chiaro e uno più scuro. Quali colori ti danno più luminosità?

A) Il bianco, l’argento, il blu elettrico o pastello, il lavanda, il verde smeraldo, il grigio, il nero.
B) Il beige, l’oro, il marrone, l’arancio, il verde oliva o prato, il giallo, il prugna, il rosa” Schiapparelli”, il corallo.
C) Entrambi.

Hai risposto prevalentemente “A”?

Il sottotono è probabilmente freddo e rosato. A volte affiorano sul tuo viso degli arrossamenti e sicuramente i colori freddi come il blu, il grigio, il nero e il bianco, il lavanda o il celeste, accostati al volto regalano subito luminosità e radiosità.angelica-dass200801270015Courtesy PANTONE® image

Hai risposto prevalentemente “B“?

In questo caso hai un sottotono più caldo e solare. La tua pelle spesso è caratterizzata da efelidi, lentiggini e i colori che ti donano luce sono tutti i toni del marrone, l’arancio, i beige, il blu navy, il melanzana, il giallo o l’oro.humanae-38-8-cCourtesy PANTONE® image

Hai risposto prevalentemente “C“?.

Probabilmente il tuo sottotono è neutro, né troppo beige né troppo rosato. I colori caldi e freddi nella tua pelle sono ben bilanciati e per questo l’equilibrio e la neutralità sono due aspetti del look da rispettare. E’ probabile che in alcune situazioni ti vedi meglio con colori caldi e per altre invece di più con colori freddi. Cosa significa? Semplicemente che non hai limitazione nella scelta del colore.

pantone-77-8-cCourtesy PANTONE® image

Ti è piaciuto il test? Ti sei riconosciuta?

Se sei ancora confusa e vuoi approfondire la ricerca accosta un gioiello alla tua pelle.

Inizia avvicinando al viso un bijoux dorato.

Ti sembra che spicchi particolarmente sulla tua pelle?

Oppure hai l’impressione che si mimetizzi quasi con il tuo incarnato?

Adesso indossane uno argentato o di platino.

Quale gioiello emerge maggiormente in termini di luminosità?

Ti svelo un segreto: se l’oro spicca maggiormente rispetto all’argento/platino il tuo sottotono è freddo e rosato.  Viceversa, se spicca l’argento o il platino il sottotono è caldo e solare.

Questo contrasto viene spesso utilizzato nelle campagne pubblicitarie di gioielli, dove per valorizzare materiali come i diamanti e il platino vengono impiegate modelle dall’incarnato solare e caldo.

sara2

Infine un ultimo esperimento da fare solo in estate è osservare come si comporta la pelle a contatto con il sole: se l’abbronzatura è di colore marroncino/dorato il sottotono sarà giallo, se invece tende più al color mattone/ebano il sottotono sarà rosato.  

Ricapitolando:

se la pelle ha un sottotono freddo, il fondotinta deve essere a base rosata (rose, porcellana e troverai molta più scelta in brand francesi come Lancòme); se ha un sottotono caldo, il fondotinta deve essere a base beige, ambrata (ottime le nuance di Chanel e EstèeLauder) . Se invece il sottotono è neutro, sicuramente la scelta del fondotinta sarà un po’ più difficoltosa; a volte ti vedrai meglio con un fondotinta rosato, mentre altre ti piacerai di più con un fondotinta dorato. Tutto dipenderà dal brand e dalla quantità di pigmento rosa o giallo contenuto nel fondotinta. In questi casi io ho trovato un’ampia scelta in Mac Cosmetics.

Spero che questo articolo ti sia piaciuto.

Potrai sempre prenotare una consulenza privata, a presto

Monica

 

Leave A Comment

Facebook FanPage