Luce allo sguardo con la formulazione giusta!

Scopri tutti i segreti per valorizzare il tuo sguardo e ottenere il massimo dal tuo correttore. In questo articolo ti svelo e rivelo quali sono i segreti per avere tutti i giorni un aspetto ineccepibile.

Compatto cremoso o liquido…..ma come deve essere la consistenza ideale del mio correttore?

Tra tutte le variabili, luce, consistenza, colore, marca, ciò che discrimina maggiormente la resa del correttore è sicuramente la sua formulazione, che va scelta in base all’esigenze del contorno occhi.

La zona, sovente secca, sensibile e col tempo poco levigata, presenta infatti piccole rughe d’espressione che rendono la superficie disomogenea, creando non poche difficoltà nella scelta della formulazione giusta.

Scegliere tra correttori fluidi o compatti, lo so, non è certo cosa semplice, soprattutto quando si ignora l’effetto che essi sortiranno una volta applicati. In commercio esistono molteplici alternative e variabili e non tutte, ahimè, garantiscono la resa desiderata.

Andando per gradi, inizierei a fare una netta distinzione tra i correttori cremosi, che si presentano compatti o in stick, e i fluidi, che si distinguono per l’applicatore a pennello o in spugnetta.

Di norma il correttore in stick garantisce una copertura superiore, ma non risulta altrettanto efficace sulla stabilità. correttori

Trovo infatti che sia poco resistente, effimero e difficile da gestire: se applicato direttamente sulla pelle spesso stratifica e accentua le rughe. Se  viene steso e sfumato, sovente rimane troppo lucido e grasso. Se infine viene applicato, sfumato e incipriato si crea un effetto artificioso e pesante.

Gli stick vanno inoltre lavorati molto bene, picchiettandoli con il polpastrello, e non sempre al mattino si ha il tempo o la luce ideale per fare un buon lavoro di precisione.

Quando tuttavia vengono scaldati, lavorandoli con le dita, e applicati su zone del viso poco soggette ai movimenti d’espressione, e in questo caso il contorno occhi lo è, rimangono i cosmetici ideali per celare macchie brune, angiomi, discromie di varia natura e piccoli brufoletti.

15-color-concealer-foundation-cream-naked-palette-contour-palette-bare-font-b-minerals-b-font-smallpox

La formulazione cremosa compatta, più idratante e leggera, è meno laboriosa, e questo a mio parere risulta un ottimo pregio. Consiglio di applicarla comunque con il polpastrello, picchiettandola dall’interno verso l’esterno, e per una maggiore copertura di ripassarla più volte.

20141205_174732~2

Attenzione però il correttore compatto rimane comunque un prodotto materico e coprente e questo a mio giudizio è il grande limite di tutti i correttori cremosi, che risultano troppo lucidi e pastosi appena applicati, sono poco compatibili alla cipria …. peccando in naturalezza.

“Tempo fa qualcuno mi consigliò di miscelare un po’ di crema contorno occhi al correttore, ma per quella che è la mia esperienza questo escamotage non funziona e non fa altro che rendere più instabile la correzione, senza valorizzare lo sguardo.”

Per questo, quando la zona del contorno occhi è particolarmente secca e disidratata e si ha necessità di coprire, mi affido al pro conceal and correct palette di Mac, che mi garantisce prestazioni veramente strepitose.wpid-tumblr_inline_mgdy10gHm21qlweeq

Courtesy Mac Cosmetics

Invece, quando non ho bisogno di coprire, ma solo di annulare un po’ di ombre sotto agli occhi, uso i correttori fluidi, poiché non accentuano le rughe e rendono la correzione molto naturale.  

NARS-Radiant-Creamy-Concealer-Big-570

Courtesy Nars Cosmetics

Per esempio, i fluidi con l’applicatore a pennello sono degli splendidi illuminanti e hanno come vantaggio quello di non stratificare. Sono inoltre favolosi per creare punti luce e nude looks, grazie alla loro estrema versatilità: illuminano lo sguardo, gli zigomi, le labbra ….. le rughe d’espressione.

YSL_Hero21

Courtesy Yves Saint Laurent

Creano delle aree di luce, dando più freschezza al viso.

4757Courtesy Yves Saint Laurent

Incorniciano le labbra donando più volume e definizione.

YSL_Inline3Courtesy Yves Saint Laurent

Sono inoltre idonei per creare looks freschi e giovanili ma, in presenza di occhiaie marcate e macchie brune sono del tutto inefficaci.

Il correttore con l’applicatore in spugnetta è anch’esso un prodotto leggero ma più coprente in quanto la spugnetta rilascia più prodotto.

correttore chanel

Courtesy Chanel Cosmetics

Strutturalmente questo cosmetico ha un’ottima stabilità ed è ideale per coprire con naturalezza. Consiglio di applicarlo direttamente con la spugnetta posizionata di punta e di sfumarlo con il polpastrello fino a creare un effetto veramente naturale…..

addio-imperfezioni-con-i-correttori-di-ultima-generazione-256650113[488]x[203]780x325

Per me oggi il correttore è un cosmetico irrinunciabile….ma posso garantire che non è stato facile capirlo e gestirlo.

Adesso anche tu sai come dominarlo… esercitati subito, usalo e fai un selfie, così, monitorerai ogni tuo progresso.

Grazie per la tua attenzione, a presto!

Leave A Comment

Facebook FanPage