IL CLUB DEL LUNEDì

Quando rimandare diventa una consuetudine!

Ci risiamo!
Come sempre ogni giorno mi faccio le solite promesse, armandomi di buoni propositi…… “lunedì inizio la dieta”, ”da lunedì devo fare più sport“, ”da lunedì cambio stile di vita”. Ma dentro di me so che quel lunedì è lontano e che la differenza tra desiderare qualcosa e ottenerla é proprio nell’agire e nel fare concretamente qualcosa per ottenere i risultati desiderati.

clockAllora perché non agisco?
Perché non metto in pratica i buoni propositi a partire dal fatidico lunedì?

Purtroppo non è solo una questione di forza di volontà o di costanza, ma soprattutto di energia, poichè il cervello è avverso al cambiamento e non tollera le restrizioni e privazioni.

Per questo motivo ho bisogno di tanta forza, efficienza e determinazione per acquisire una nuova consuetudine e vincere le resistenze inconsce che incontrerò nel cambiamento.

flight-sky-earth-space-largeProviamo a immaginare una navicella spaziale in fase di decollo.

La navicella siamo noi, pronte ad affrontare un nuovo viaggio straordinario. La forza di gravità altro non è che la resistenza inconscia, ovvero le cattive abitudini, la tendenza a rimandare e procrastinare. L’energia propulsiva necessaria al decollo è la forza interiore di volontà che serve ad acquisire le nuove abitudini.

Ora il corpo e la mente sono interdipendenti.

La mente è il computer di bordo ed è programmato per semplificare e ottenere i miglior risultati con il minimo sforzo. Il corpo è la navicella spaziale e per raggiungere l’obiettivo ha bisogno di tanta forza, energia, una chiara programmazione e un’adeguata manutenzione.

Allora come posso riprogrammare la mente a fare cose che non ha mai fatto e aiutare il corpo ad attingere alla forza che necessita?

Per prima cosa è importante disinnescare il pilota automatico e vincere la moltitudine d’interferenze e resistenze frutto di pregiudizi, paure e esperienze negative.

Poi occorre allenare il corpo alla resistenza con le giuste motivazioni e voglia di fare. E’ necessario altresì trovare il cammino della minor resistenza, ovvero il percorso che ti permette di facilitare il cambiamento, limitando distrazioni e tentazioni.

La forza di volontà da sola è infatti soggetta a esaurirsi e non è sufficiente a garantire il raggiungimento di ciò che desideriamo.

E’ necessario inoltre darci delle priorità tenendo presente qual’è il nostro reale scopo. Definire gli obiettivi e pianificare i passaggi fondamentali per raggiungere ciò che realmente desideriamo.

Ti aspetto al prossimo articolo,

a presto kiss you

Monica

 

 

 

 

Leave A Comment

Facebook FanPage